//
stai leggendo...
GreenPress Network

Il trasporto pubblico trentino a portata di tutti

i-BUS Voice, che fornisce un sistema di info-mobilità alle persone che hanno difficoltà visiva, ipovedenti e non vedenti, ha scalato le selezioni del premio Smart City, fino ad arrivare in finale, ed è stata oggetto di un workshop che si è tenuto oggi al salone SMAU di Padova.

i-BUS Voice, dopo essere stata presentata con successo al salone internazionale IT-Trans 2014 di Karlsruhe (Germania), dedicato alle nuove tecnologie applicate al trasporto pubblico, riscuote nuovi successi nell’importante fiera di settore a Padova.
i-BUS Voice è stato infatti selezionata come finalista del premio Smart City, rivolto a Comuni o Enti di Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige e Veneto che hanno realizzato progetti innovativi in ambito Smart City ed è stata protagonista giovedì 16 aprile 2014 del Workshop dedicato alle “città senza barriere” nell’ambito dell’ultima edizione di SMAU Padova, in corso nella città.
Grazie alle tecnologie più avanzate, iBUS Voice, disponibile gratuitamente sia per il sistema operativo IOS che per Android, offre un servizio vocale di informazione tramite smartphone e tablet in prossimità delle fermate, accompagnando e guidando in modo semplice e sicuro coloro che hanno difficoltà nella lettura delle informazioni sulla carta o a video.
In un raggio di 50 metri dalle fermate abilitate, si attiva l’applicazione installata sul cellulare. Sono previsti due sistemi di navigazione: nelle vicinanze della fermata con sensore di prossimità; con sensore Gps o bluetooth del telefono, per avere le informazioni anche se non si è vicini alla fermata. Il progetto ha consentito di estendere il concetto di informazione visiva sulla mobilità già presente a tutte le fermate con il servizio di Qr code.
L’iniziativa, che ha visto la preziosa e fondamentale collaborazione di IRIFOR del Trentino – Cooperativa Sociale Onlus – Centro di Prevenzione e Riabilitazione Visiva e di OKKAM, spin-off dell’Università di Trento e della Fondazione FBK, rappresenta un ulteriore passo in avanti nel progetto “Viaggia libero”, che permette di offrire un servizio qualitativamente efficiente e competitivo, ma soprattutto accessibile a tutti senza barriere.
Trentino trasporti esercizio ha infatti intrapreso da diverso tempo un percorso che non realizzi un “trasporto speciale”, ma che dia vita ad un “trasporto normale”, dando cioè la possibilità di accedere a tutti, “abili” o “diversamente abili”, senza distinzione, al servizio di trasporto pubblico.

Fonte: Ufficio Stampa Provincia autonoma di Trento

 

Annunci

Informazioni su @lamarty_twi

PR Strategist Mi occupo di Pubbliche Relazioni e Comunicazione, come libero professionista, per diverse realtà nazionali ed internazionali. Sono attiva in particolare nel Terzo Settore, con attenzione ai temi dello sviluppo sostenibile e solidarietà sociale. Lavoro in rete con altri professionisti nella GreenPress EnvironMedia. Toglietemi tutto, ma non il passaporto

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Seguimi su Twitter

InstaMarty

La mia giornata ideale. #èperlavoro #Ilovemywork #ilovemyjob #greenpress #Bike #bikers #bikeinumbria #umbria  #volgoumbria #igersumbria #ig_umbria
Pic @emanuelecaposciutti Pronta.
#lunch #eat #eatwell #ciccia #carne

Foto da Flickr

Follow Martina Valentini on WordPress.com
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: